martedì 9 novembre 2010

LA PRIMA FOTO.

Volevo scrivere qualcosa sul primo ricordo della mia vita. Mi sono seduto, ho scritto due righe e le ho cancellate subito: avrei scritto troppo e adesso non ho proprio tempo. Tra un attimo devo correre a lezione!
Allora ripiego su qualcosa di più rapido. Pubblico la mia prima foto: cioè, la prima foto che ho scattato con coscienza. Di sicuro ne ho scattate molte altre, anche quando ero più piccolo, perché quando hai tre anni o giù di lì capita magari che tua mamma ti metta la macchina fotografica in mano tanto per farti giocare, e tu a caso schiacci dei tasti... Invece, questa è proprio la prima foto che ho deciso di scattare di mia spontanea volontà: avevo 7 anni, ero a Oxford e un amico di famiglia, Diego, mi ha accompagnato a fare un giro in città, mentre mia mamma era chiusa in qualche biblioteca a sfogliare chissà quale volume. Quando siamo arrivati vicino a questa casa, quella della foto, ho tirato la giacca a Diego e gli ho chiesto la macchina fotografica. E questo è il risultato: una foto un po' scentrata di uno squalo conficcato in un tetto.

2 commenti:

fra maffoni ha detto...

Molto suggestivo il racconto di questo frammento di vita con tanto di fotografia, a rendere l'attimo così definito. Ciao

Alè ha detto...

grazie :)