martedì 3 marzo 2009

IL TEMPO

Se ci sono delle persone che non capisco, sono quelle che non hanno tempo.
Sì, non aver tempo è una cosa che io proprio non riesco a capire! Per carità, non parlo di chi lavora dieci ore al giorno, magari a 100 km da casa etc. Ma è pieno di gente che pensa che il tempo a sua disposizione non sia abbastanza, e io non capisco come facciano tutti questi.
Prendiamo un caffè insieme domani? No, domani non ho tempo.
Ma come fai? Magari devi studiare, magari devi anche già uscire con qualcuno o chissà cosa, ma su 24 ore, una mezz'ora potrai anche trovarla. O sei il Papa...?Che poi anche il Papa, chissà che cazzo ha da fare tutto il giorno! Be', per me l'unica occupazione per cui non c'è mai tempo è pensare al futuro: quello, maledetto, arriva sempre subito.
Con tutto ciò, se dicessi quanto studio, che lavori faccio, che hobby pratico e tutto quanto, forse da fuori sembrerebbe che la mia vita fosse piena fino all'orlo, forse sembrerebbe impossibile pensare che io trovi del tempo per fare altro... E invece a me sembra sempre di avere un sacco di tempo a disposizione: anzi, infinite volte mi capita di maledirmi per come butto via intere ore a far niente, a scrivere su questo blog, a giocare a qualche gioco demenziale di facebook (tipo word challenge, che non fa altro che sottolineare la mia ignoranza), o chissà in quale altro modo...

E un po' invidio chi pensa di non avere tempo, perché è molto più facile mettersi a posto con la coscienza se si attribuisce a qualcuno o a qualcos'altro la colpa di ciò che non riusciamo a fare: certo, ho preso un voto del cazzo in quell'esame, ma non avevo tempo!

4 commenti:

Lucyette ha detto...

Beh, ma sai... un caffè non è solo questione di mezz'ora, a volte.
Bisogna vestirsi, pettinarsi, uscire, (aspettare il pullman, prendere il pullman, fare il viaggio), poi magari si chiacchiera un po' di più di mezz'ora; e poi tornare indietro, tornare a casa, svestirsi, rimettere a posto i vestiti, rivestirsi, cercare di riprendere il filo di quello che si stava facendo, ritrovare la concentrazione...
Detto così può suonare ridicolo, ma a me, ad esempio, un caffè fuori spezza proprio in due il pomeriggio. (E, soprattutto, è una cosa superflua, che si può rimandare a tempi migliori: fare la spesa o studiare per un esame, ad esempio, no).
Non so, io li capisco, quelli che "non hanno tempo". Forse perché mi piace tenermi del tempo per perdere tempo, attività preziosissima ;-)

Mad ha detto...

concordo in parte con lucyette...è facile dire che ci vuole mezz'ora per bere uncaffè quando si abitain centro e non bisogna fare più di tre passi. Basta abitare banalmente un pò più in la e bisogna prendere la macchina, il traffico, al parcheggio...insomma bisogna avere tempo.
E poi basta che ci sia quacuno che ti da degli impegni e il tempo vola via, anche per cazzate. Ancora di più per una come me che fa tutto a rallentatore e distrendosi con mille cose. Quindi se hai bisogno di occupare del tempo ti aiuto io!
Io quando rieso a ricavare 10 minuti tranquilla per scrivere sul blog sono contenta...e spesso mi trascino un post per due giorni prima di riuscire a completarlo.
D'altra parte " certi giorni il tempo sembra troppo, invece non lo è mai".

Alè ha detto...

sarà che voi siete donne...
:P

Mad ha detto...

ma non c'entra nulla...e lo sai..