domenica 14 novembre 2010

THE SOCIAL NETWORK

Ieri abbiamo fatto questo piccolo investimento di 8 euro (a testa) per andare a vedere il film sulla nascita di Facebook: The Social Network.
Il film in sè è bello: d'altronde, il regista è David Fincher, quello di Fight Club e di Seven, per intenderci. E' bello nel senso che è fatto bene, che ti tiene sveglio anche al secondo spettacolo dopo trenta infiniti minuti di pubblicità, che il ritmo è piuttosto incalzante. Inoltre, se l'obiettivo era trasmettere una sensazione di odio e insofferenza verso il fondatore di Facebook, Fincher riesce perfettamente nel suo intento.
Tutto ciò, malgrado il fatto che la storia sia assolutamente priva di interesse: una volta che sai, come si sente dire già da un paio d'anni, che il buon Mark Zuckerberg avrebbe rubato l'idea a dei suoi compagni di Harvard, non c'è da aspettarsi nessun'altra sorpresa o rivelazione eccezionale.
Che poi, io non capisco bene quale sarebbe di preciso l'idea rubata: quella di creare un social network? Mi pare ne esistessero già a dozzine anche nel 2004. L'esclusività? Facebook era riservato agli studenti di Harvard solo nelle primissime settimane, e di sicuro non è stata questa la trovata geniale.

In ogni caso, sulla strada del ritorno, in macchina eravamo io, Maddy, Salvo e Loris, e abbiamo passato trenta minuti buoni a discutere se Facebook sarà o no qualcosa che durerà per sempre. Io non lo so proprio. Ho l'impressione che sia diventato un successo planetario un po' per caso, un po' per una serie di colpi di fortuna, e quindi forse da un momento all'altro potrebbe nascere qualcos'altro che a sua volta prenderà il suo posto.
Non la pensano così nella Silicon Valley o giù di lì, dato che Facebook è già valutato 30/40 miliardi di dollari, esprimendo così implicitamente la convinzione che non solo durerà nel futuro, ma crescerà ancora di più.
Secondo voi?

6 commenti:

catcho87 ha detto...

rimango della mia idea di ieri sera: prima o poi finirà..ci si stufa di tutto e anche fb non verrà risparmiato da questa legge delle cose..certo non in un futuro prossimo e immediato..e poi,considerando che fenomeno di massa globale lo è solo da 3-4 anni,credo che sia troppo presto per pensare che sia immortale..no?

Andre ha detto...

Facebook lo usano tanto in tunisia, in italia e in turchia..preferiscono altro in altri stati

Alè ha detto...

sì ma 500 milioni di utenti sono tanti... non saranno proprio solo italiani tunisini e turchi, anche ammesso che un po' di gente abbia diversi profili etc. cmq è quasi un decimo della popolazione mondiale

Giulia Giarola ha detto...

Dipende da una cosa secondo me: se verrà sfruttato al meglio allora forse Facebook potrà avere un futuro e migliorarsi, dato che l'idea è buona e di successo. Altrimenti sarà un'altra bufala. Sicuramente ci sarà qualcosa di nuovo molto presto sul mercato ma l'impatto che Facebook ha avuto sul mondo dei Social Network secondo me ha lasciato un segno intangibile.

sara e brando ha detto...

Non durerà all'infinito.
Spero...guardate qua
http://www.buzzfeed.com/sayomg/a-life-on-facebook-tah

Mad ha detto...

bello il video!